Seleziona una pagina

La grande macchina organizzativa di Confcommercio, di concerto con il presidente di Fnaarc Trentino Fabrizio Battisti, coadiuvato dal vicepresidente Filippo Muraglia, ha svolto e continua a svolgere un’opera di costante lavoro, mettendo in atto tutti gli strumenti e le risorse a disposizione e consentendo di mantenere un rapporto costante con gli associati, mai lasciati soli in questo complicato periodo socio-economico. 

«Nel difficile momento per tutto il settore produttivo ed economico nazionale – dichiara il presidente Battisti – rilevante è stato il ruolo assunto da FNAARC Nazionale e FNAARC Trentino in favore dei propri associati. Oltre alla continua informazione sui provvedimenti del Governo nonché sui decreti adottati dalla Provincia Autonoma di Trento, è stata assicurata da Fnaarc, e con il costante supporto di Confcommercio Trentino, la consulenza agli associati circa l’espletamento delle attività lavorative tra i tanti limiti imposti alle medesime». 

I continui tavoli di confronto tra Confcommercio, Fnaarc e gli Enti preposti ad intervenire fiscalmente ed economicamente, anche in supporto della categoria degli Agenti e Rappresentanti di Commercio, hanno evidenziato il vero spirito associazionistico di FNAARC Trentino, concreto in relazione alle esigenze dei singoli e determinato nell’ottenere forme di aiuto necessarie quantomeno ad attutire il gravoso pregiudizio economico subito a causa dell’emergenza da Covid-19. 

Grazie all’associazione è stata fatta chiarezza con il Ministero competente, riguardo all’applicazione anche agli agenti e rappresentanti di commercio dell’art.28 del Decreto Cura Italia. Dopo diversi solleciti di FNAARC diretti a sensibilizzare le Istituzioni in tale direzione, l’INPS, con circolare n.49, ha confermato l’applicazione delle indennità previste anche in favore degli Agenti, Rappresentanti di commercio e Consulenti finanziari. «Un risultato questo che – commenta Filippo Muraglia – sebbene possa rappresentare una goccia nell’oceano delle difficoltà determinate dall’emergenza epidemiologica, rappresenta l’impegno che ogni giorno viene profuso, con sacrificio e passione insite nel nostro spirito associativo, nella tutela degli interessi dell’intera categoria».