Seleziona una pagina
Dispositivi di protezione individuale (DPI) – Validazioni straordinarie in deroga

Walter.Filagrana
Ven, 20/03/2020 – 18:24
Le indicazioni operative dell’Inail






L’ art. 15, comma 3 del D.L. 17 marzo 2020 n.18 (CuraItalia) ha attribuito in via straordinaria all’Inail la funzione di validazione dei DPI da produrre, importare o immettere in commercio, fino al termine dello stato di emergenza COVID-19, in deroga alle vigenti disposizioni. 
 
A tal fine produttori ed importatori dovranno inviare un’autocertificazione che attesti le caratteristiche tecniche dei DPI e il rispetto degli standard di sicurezza e di qualità previsti dalla normativa. 
 
Sul sito dell’Istituto sono presenti le istruzioni operative per la richiesta di validazione in deroga: 

  • Istruzione operativa del 19 marzo 2020
  • Certificazione e verifica DPI Covid-19 

La deroga si applica solo a quei DPI funzionali al contenimento dei rischi connessi all’emergenza sanitaria in corso e che vengono di seguito riportati: 

 

dpi

Chi intende produrre, importare o immettere in commercio i DPI sopraelencati dovrà utilizzare il facsimile di autocertificazione disponibile sul portale dell’Istituto, allegando la documentazione necessaria per la validazione che include:

  • la relazione tecnica descrittiva che individua il tipo di DPI;

  • le prove tecniche effettuate e i relativi risultati.

La richiesta deve essere inviata esclusivamente alla casella di posta elettronica certificata dpiart15@postacert.inail.it che è valida sull’intero territorio nazionale. Non saranno istruite richieste inoltrate ad altre caselle di posta elettronica o con altre modalità.

Eventuali richieste o materiale già inviati non saranno presi in considerazione e dovranno essere NUOVAMENTE inoltrati alla casella di posta elettronica appositamente dedicata, sempre usando il fac simile di autocertificazione.

L’Inail, nel termine di tre giorni dalla ricezione dell’autocertificazione e della relativa documentazione, si pronuncerà circa la rispondenza dei DPI alle norme vigenti.

Qualora tali DPI dovessero risultare non conformi, dovrà essere immediatamente interrotta la produzione o l’importazione per l’immissione in commercio.

Al termine del periodo di emergenza i DPI validati in attuazione del D.L. 18/20, per continuare ad essere prodotti, importati i commercializzati dovranno ottenere la MARCATURA CE seguendo la procedura standard.

 

Scarica la circolare dell’Inail

Powered by WPeMatico