Seleziona una pagina
Utenze, Confcommercio Trentino chiede il differimento dei pagamenti

Walter.Filagrana
Gio, 19/03/2020 – 10:40
Imprese trentine a rischio liquidità. Bort: «Le misure restrittive dovute all’emergenza hanno azzerato gli incassi»






TRENTO. Tra le molte difficoltà che l’epidemia sta causando alle imprese trentine c’è anche il problema delle utenze: molte aziende, con gli incassi azzerati, non riescono a far fronte all’impegno. Per questo Confcommercio Trentino, per mano del presidente Giovanni Bort, ha chiesto a Dolomiti Energia e Dolomiti Ambiente il differimento dei pagamenti delle utenze con la possibilità di negoziare la rateizzazione degli stessi al momento del saldo. 

«In conseguenza alla emergenza Covid-19 – scrive il presidente Bort – ed alle conseguenti misure restrittive adottate, la maggior parte delle imprese associate a Confcommercio Imprese per l’Italia Trentino ha sospeso l’esercizio di ogni attività con conseguente notevole riduzione ed in molti casi l’azzeramento, degli incassi e della liquidità. Le conseguenze dell’attuale situazione di emergenza sull’attività delle imprese nostre associate comportano pertanto l’impossibilità di far fronte al pagamento delle varie scadenze, tra le quali quelle relative alla bolletta dei rifiuti».

«Al fine di prevedere un concreto intervento di sostegno in favore degli operatori economici aventi sede legale nel nostro territorio provinciale, chieidamo la disponibilità a concedere un congruo differimento dei termini di pagamento delle fatture relative alle bollette dei rifiuti. Si chiede, altresì, che alla scadenza del predetto termine di differimento il versamento delle bollette sospese venga consentito mediante rateizzazione nella misura che sarà concordate con le singole imprese».

La richiesta inviata stamattina alla società di via Fersina verrà inoltrata anche alle altre aziende del settore operanti sul territorio trentino. 

 

Powered by WPeMatico